Home Serie BReggina Reggina, il futuro in “mani” conosciute

Reggina, il futuro in “mani” conosciute

by Redazione Sport Time Calabria

Dopo qualche patema di troppo nello scorso campionato, il Presidente Praticò ha deciso per uno stravolgimento tecnico che possa portare ventate di freschezza e senso di appartenenza alla maglia che nell’ultimo periodo sembrava essersi un po’ perso a Reggio Calabria.

Non sono di certo casuali le scelte di Massimo Taibi come Direttore Sportivo ed Emanuele Belardi come responsabile del settore giovanile, due professionisti che nel loro passato da calciatori hanno dato tanto alla Reggina che ha custodito nelle loro mani le migliori speranze per ottenere grandi traguardi. Ora sono tornati in vesti dirigenziali ma pur sempre con quella voglia matta di fare bene sposando con abnegazione e devozione la causa amaranto.

Al lavoro già da subito Taibi che nelle scorse settimane ha rinnovato il contratto di Marino fino al 2020, sono vicini gli acquisti di Navas dell’Akragas e Osuji (che il ds aveva a Modena prima del fallimento del club emiliano). Qualche giorno fa è stato ufficializzato anche il ritorno di Salandria che già aveva vestito la maglia della Reggina, in particolar modo era nella Primavera guidata da Roberto Cevoli che verrà ufficializzato nelle prossime ore come allenatore della prima squadra avendo superato alcune burocrazie contrattuali con il Renate allenato nella scorsa stagione.

Related Articles

Leave a Comment