Home Rende Rende, che rimpianto: la Cavese acciuffa un insperato pari al 91′

Rende, che rimpianto: la Cavese acciuffa un insperato pari al 91′

by Redazione Sport Team Calabria

 

Sciupa tutto nel finale un Rende che aveva disputato una buona gara al “Lamberti” di Cava de’ Tirreni ma che non ha sfruttato al meglio la superiorità numerica per oltre 70 minuti di gioco e non ha chiuso la sfida dopo il momentaneo vantaggio.

Mister Modesto, rispetto allo scacchiere preventivato in settimana, manda in campo dal primo minuto di gioco l’esterno offensivo Alessandro Godano (preferito in un primo momento a Laaribi) che ripagherà con gli interessi la fiducia del mister crotonese.

Nel primo tempo parte, come al solito, forte il Rende che va vicino al gol già al 4′ quando Vivacqua, lanciato a rete da una verticalizzazione di Franco, spreca un’occasione in area di rigore con il suo tiro che viene bloccato in extremis da Silvestri. L’unico piccolo pericolo creato dagli aquilotti nella prima parte di gara è un colpo di testa, finito fuori di poco, di Migliorni su un cross dalla destra di Lia. Al 18′ primo episodio chiave della gara: su una seconda palla al limite dell’area di rigore della Cavese, un’incertezza tra Palomeque e Vono premia la caparbietà di Godano che ruba palla e viene steso dal portiere campano. L’arbitro non può far altro che estrarre il cartellino rosso in faccia all’estremo difensore dei padroni di casa che ha di fatto interrotto una chiara azione da gol. Al 27′ è lo stesso Godano a centrare il gol dell’1-0 con una grande azione in un fazzoletto di campo: il numero 8 ospite prima col destro effettua una finta su Manetta poi col sinistro trafigge il neoentrato De Brasi. Il Rende continua a spingere attraverso passaggi in profondità che mettono in seria difficoltà la linea difensiva molto statica della Cavese che soffre tantissimo i tagli dei 3 attaccanti rendesi ma la prima frazione di gara non offre altri spunti di riguardo.

La ripresa comincia con un gol annullato per un dubbio fuorigioco a Rossini, poi i biancoblu cercano di prendere qualche iniziativa e al 54′ una palla sporca rimasta in area di rigore del Rende fa venire i brividi a Savelloni. Modica si gioca la carta Fella per rendere la sua manovra leggermente più offensiva ma latita la nitidezza dello sviluppo di chiare azioni da gol. Franco & Co. non sfruttano a pieno la superiorità numerica a fronte di una scarsa e frettolosa finalizzazione in alcune azioni di contropiede ma innescano un continuo nervosismo dei padroni di casa che a fine gara si beccheranno, oltre al rosso di Vono, ben 5 cartellini gialli. Quando tutto sembrava portare alla settima vittoria consecutiva biancorossa, al 91′ arriva la doccia gelata per il Rende: un’ennesima palla gettata quasi con disperazione dagli aquilotti non viene erroneamente mandata in angolo da Minelli che anzi respinge centralmente e in maniera maldestra sui piedi di Flores che punisce il Rende immeritatamente ma che sicuramente per come si era messa la partita doveva e poteva fare di più.

 

Tabellino:

Cavese-Rende 1-1 [27’Godano (R), 91′ Flores (R)]

CAVESE (4-3-3): Vono; Palomeque, Silvestri (46’Inzoudine), Manetta, Bruno; Favasuli (77′ Buda), Migliorini, Lia (62’Fella); Rosafio, Sciamanna (46′ Flores), Bettini (20′ De Brasi). All. Modica

RENDE (3-4-3): Savelloni; Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti, Franco (80′ Cipolla), Awua, Blaze; Godano (60′ Laaribi), Rossini, Vivacqua. All. Modesto

Ammoniti: Bettini (Cav), Favasuli (Cav), Buda (Cav), Flores (Cav), Sabato (Ren)

Espulsi: 18′ Vono (Cav)

Related Articles

Leave a Comment