Home Rende Rende, giornata da dimenticare: al Lorenzon prima vittoria stagionale per la Paganese

Rende, giornata da dimenticare: al Lorenzon prima vittoria stagionale per la Paganese

by Redazione Sport Team Calabria

Debacle casalinga per il Rende che nell’ultima gara dell’anno cede alla Paganese per 2-1 in una sfida molto innervosita da alcune dubbie ed alquanto opinabili scelte del direttore di gara. Sconfitta che pesa non a livello di classifica ma sul piano psicologico visto che fino ad ora la Paganese non aveva mai vinto in campionato.

Parte molto forte il Rende che sfiora per due volte il vantaggio nei primi 2 minuti di gioco, dopo 38” con Vivacqua e al 2′ con Rossini. All’11’ clamorosa occasione per Franco che a porta sguarnita cicca il pallone servito dalla destra da Godano. I biancorossi riescono comunque a sbloccare la parità al 24′ con un colpo di testa di Vivacqua su assist di Viteritti ma nonostante altre buone trame di gioco non riescono a trovare il colpo del potenziale ko anticipato. Anzi si fa vedere proprio la Paganese che al 38′ perviene al pareggio con un gran diagonale di sinistro di Cappiello sul secondo palo e va vicina ad una clamorosa rimonta nel primo tempo tre minuti dopo con Parigi il cui tiro finisce di qualche centimetro distante dal palo alla sinistra di Borsellini.

Nella ripresa al 49′ il Rende recrimina per un fallo di mani in area della Paganese dopo un tiro di Awua, l’arbitro sceglie di non decretare la massima punizione. Mentre si abbatte un potente temporale sul “Lorenzon”, un lampo della Paganese gela i tifosi biancorossi: al 54′ Gaeta infatti indovina un chirurgico sinistro che porta gli ospiti in vantaggio. I padroni di casa si buttano a capofitto in avanti e generano due azioni pericolosissime prima al 58′ con Vivacqua poi al 60′ con il subentrato Gigliotti ma in entrambi i casi le conclusioni sono imprecise. Al 75′ Sabato complica la vita agl uomini di Modesto ricevendo un cartellino rosso e lasciando la propria squadra in 10 nell’ultimo quarto d’ora. 15 minuti in cui il Rende ci prova stazionando nei pressi dell’area di rigore e lamentando un’altra spinta nella zona calda della difesa campana su Vivacqua in cui ancora una volta l’arbitro Luciani decide di sorvolare scatenando le proteste dell’ambiente rendese.

 

Tabellino:

Rende-Paganese 1-2 (24′ Vivacqua, 38′ Cappiello, 51′ Gaeta)

RENDE (3-4-3): Borsellini; Germinio (59′ Gigliotti), Minelli, Sabato; Viteritti, Franco, Awua, Giannotti; Godano, Rossini, Vivacqua. All. Modesto

PAGANESE (4-3-3): Santopadre; Tazza, Piana, Diop, Garofalo; Gaeta,Carotenuto (69′ Gori), Nacci; Parigi (84′ Alberti), Cappiello (57′ Acampora), Cesaretti. All. De Sanzo

Ammoniti: Cesaretti, Rossini, Gaeta, Santopadre

Espulso: Sabato

Foto Francesco Spina

Related Articles

Leave a Comment