Home Serie CCatanzaro Serie C: è del Rende il primo derby della stagione

Serie C: è del Rende il primo derby della stagione

by Redazione Sport Team Calabria

Il Rende vince il primo derby della stagione contro il Catanzaro per 1-0, grazie al gol di Gigliotti al 85° minuto, in una sfida che si preannunciava spettacolare, visto lo stile di gioco impresso da entrambi gli allenatori alle due squadre. Spettacolo che c’è stato forse più dal punto di vista agonistico, anche se va detto che entrambe le compagini hanno provato a giocare palla a terra, con triangolazioni veloci, cercando di non buttare mai via il pallone. Ne è uscita una gara combattuta ed equilibrata, col Catanzato che si è reso più pericoloso nel computo delle occasioni totali ma al quale è mancato qualcosa soprattutto nella fase finale della gara.

Inizio della gara ad altissimo ritmo per entrambe le squadre col Catanzaro che pressa alto e cerca di non far ripartire la manovra palla al piede del Rende.

I giallorossi ci provano già al minuto con una conclusione da fuori area di Ciccone che finisce però alta sulla traversa.

Al Catanzaro vicinissimo al gol del vantaggio con il palo colpito su calcio di punizione da Fischnaller.

Ritmi della gara che si mantengono vertiginosi per tutto il primo quarto d’ora con gli ospiti che sembrano più pericolosi e riescono a gestire un po’ meglio il pallone, mentre il Rende riparte bene ma sbatte spesso sul muro eretto dai tre difensori catanzaresi, con un Riggio in grandissimo spolvero.

Al 13° ancora il Catanzaro pericoloso con Nicoletti che dopo un uno-due con D’ursi si presenta davanti al portiere avversario che però lo anticipa all’ultimo secondo e salva la porta.

Al 20° si fa vedere il Rende in area avversaria quando Giannotti, dopo una cavalcata sulla destra, mette il pallone in mezzo rasoterra per Rossini che cade in area di rigore suscitando le proteste di tutta la squadra, ma l’arbitro lascia correre.

Segue una fase della gara abbastanza confusa con le due squadre che abbassano i ritmi e si affidano più spesso a lanci lunghi per le punte, quasi sempre imprecisi, con le difese che fanno buona guardia.

Al 33° ci prova Fischnaller da posizione defilata al limite dell’area, ma la sua conclusione diretta sul prima palo esce di poco a lato con Savelloni che sembrava comunque fare buona guardia.

Il Rende finisce in crescendo il primo tempo e prova a impensierire il Catanzaro in un paio di occasioni con Rossini e Giannotti autori di alcune buone iniziative che però non portano a delle conclusioni pericolose, e si va così negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

L’inizio della ripresa è simile a quello della prima frazione di gioco, con le due squadre che partono a razzo e sfiorano il gol prima con Ciccone per il Catanzaro che calcia da fuori area a giro sul secondo palo ma c’è l’ottima parata di Savelloni. Poi è il turno di Rossini che realizza un eurogol di tacco su cross rasoterra proveniente dalla destra, gol però che viene annullato per posizione di fuorigioco.

Auteri prova a cambiare le carte in tavola cambiando due terzi dell’attacco: entrano infatti Giannone e Kanoute al posto di Fischnaller e D’ursi.

Al 65° è proprio il neo-entrato Giannone a tentare il grande gol dai 25 metri con un sinistro al volo che finisce però a lato della porta di un paio di metri.

Un minuto dopo bella azione del Rende con Blaze che dalla sinistra crossa verso il limite dell’area dove arriva il capitano Franco che tenta il tiro al volo che però si perde sopra la traversa.

Al 71° occasionissima per il Catanzaro che colpisce un altro palo, esterno questa volta, con Kanoute che di testa colpisce il pallone sul secondo palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Al 79° due mezze occasioni, una per parte: prima Iuliano tenta il tiro dalla sinistra alto, poi un cross del neo-entrato Gigliotti per il Rende rischia di trasformarsi in un tiro e per poco non sorprende il portiere giallorosso Golubovic

È il turno di Giannone poi al 84° provarci da fuori ma il suo sinistro a giro è potente ma poco preciso.

Rende in vantaggio al 85°! Sono proprio i due neo-entrati a confezionare il gol: Actis Goretta serve in profondità Gigliotti che dal limite dell’area batte Golubovic con un destro potente e preciso.

Al 93° mentre il Catanzaro tenta l’assalto finale alla ricerca del pareggio è il Rende a sfiorare il raddoppio con Rossini servito da Actis Goretta che conclude debolmente tra le mani di Golubovic.

Fischio finale! Dopo 5 minuti e 30 secondi di recupero il Rende fa suo un derby combattutissimo grazie ai neo-entrati Gigliotti e Actis Goretta che hanno cambiato la partita, cosa che non è riuscita invece a Giannone e Kanoute. Il pareggio forse sarebbe stato il risultato più giusto, specie se consideriamo i due pali colpiti dal Catanzaro, ma il Rende ci ha creduto di più nella fase finale della gara ed è riuscito così a strappare una vittoria importantissima che lo lancia in testa alla classifica, seppur dopo sole due giornate, a punteggio pieno con 6 punti. Per i giallorossi una sconfitta che fa sicuramente male, specie perchè arrivata negli ultimi minuti, ma la personalità e la qualità mostrata dalla squadra per gran parte della partita fa sicuramente ben sperare in ottica futura.

 

TABELLINO

Rende – Catanzaro 1-0  (85° Gigliotti)

RENDE (3-4-3): Savelloni; Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti(89′ Godano), Awua(89′ Laribi), Franco, Blaze; Giannotti(78′ Actis Goretta), Rossini(94° Maddaloni), Vivacqua(78′ Gugliotti)

CATANZARO (3-4-3): Golubovic; Celiento, Riggio, Pambianchi; Statella(77′ De Risio), Iuliano(89′ Repossi), Maita, Nicoletti; Fischnaller(55′ Giannone), Ciccone, D’ursi(55′ Kanoute)

Ammoniti: Pambianchi(Cat), Sabato(Ren), Giannotti(Ren), Celiento(Cat), Savelloni(Ren), Golubovic(Cat), Laribi(Ren)

Spettatori 1440 (di cui 504 ospiti) per un incasso di 12.810 euro.

Related Articles

Leave a Comment