Home Rende Serie C: Rende-show, surclassato il Bisceglie

Serie C: Rende-show, surclassato il Bisceglie

by Redazione Sport Team Calabria

 

Nessuna delle due squadre arrivava a questa sfida con particolari pressioni di classifica. Il Rende voleva sfruttare la spinta proveniente dalla vittoria esterna di Siracusa che aveva finalmente interrotto la serie negativa, mentre per il Bisceglie c’era da migliorare il rendimento esterno fino ad ora molto negativo, visto che lontano da casa erano arrivate solo sconfitte per la squadra pugliese.
Per Modesto gli stessi undici iniziali che hanno sbancato Siracusa, mentre nel Bisceglie rispetto all’ultimo impegno manca Jakimovski sostituito da Toskic, con quest’ultimo in cabina di regia e Onescu spostato sull’esterno di sinistra.
Inizia fortissimo il Rende di Modesto e già dopo 20 secondi ci sono delle proteste in area pugliese, con Vivacqua lanciato a rete che conclude verso la porta col pallone respinto da un difensore forse con la mano.
Al 4° minuto padroni di casa già in vantaggio: il centrale Maccarrone porta troppo palla, Laaribi gliela ruba servendo Vivacqua e lanciandosi in profondità, la punta lo serve di prima e l’ala marocchina tutta sola davanti a Crispino non fallisce. Il Bisceglie prova la reazione e per una decina di minuti esercita una buona pressione collezionando alcuni calcio d’angolo e calci piazzati, provando a mettere in difficoltà la difesa del Rende che però sembra controllare bene e pare aver migliorato molto la difesa su questo tipo di situazioni rispetto ad alcune giornate fa.
E proprio come una grande squadra, in quello che era un buon momento per gli avversari, i biancorossi al 19° piazzano il colpo del raddoppio: contropiede avviato da Rossini in ripiegamento difensivo sulla fascia sinistra che fa un gran lavoro e lancia in profondità Awua il quale dalla sinistra rientra verso il centro, effettua un paio di finte, e lascia partire un tiro rasoterra che va a insaccarsi a fil di palo.
Mister Ginestra prova a cambiare qualcosa, sostituisce il disastroso Maccarrone con Calandra, e pare passare ad una sorta di 4-4-2, anche se in fase difensiva i pugliesi paiono disporsi sempre a 5. In avanti Starita e Scalzone fanno un buon lavoro, allargandosi spesso cercando di creare spazi per gli inserimenti di Giacomarro e Risolo. Ma il Rende è con la testa nella partita e riesce a portare la gara all’intervallo sul doppio vantaggio senza particolari affanni.

Ginestra prova a dare maggior peso offensivo ai suoi inserendo De Sena al posto di Toskic, ed il Bisceglie parte bene nella ripresa creando due pericoli in pochi minuti: prima Longo sugli sviluppi di un angolo colpisce di testa alto sulla traversa, poi Starita sfrutta un errore della difesa biancorossa e si presenta davanti a Savelloni da posizione defilata calciando forte ma non centrando la porta.
Di contro, ovviamente, i pugliesi lasciano molti spazi dietro esponendosi alle ripartenze dei padroni di casa e proprio da una di queste, al 52°, stava per venir fuori il gol del 3-0, con Awua servito da Rossini in profondità che dribbla il portiere ma da posizione molto defilata non riesce a depositare in rete. Al 60° è invece il turno di Vivacqua di presentarsi solo davanti a Crispino, ma il numero 9 si allunga troppo il pallone e non riesce a superare il portiere avversario colpendolo e sprecando una ghiotta occasione.Segue la solita girandola di cambi da una parte e dall’altra, ma il tema della gara cambia poco anche se la spinta e la manovra del Bisceglie è poco incisiva e il Rende riesce a controllare bene la gara, creando alcune potenziali occasioni e correndo pochissimi pericoli dietro.
E per evitare qualsiasi problema Vivacqua la chiude definitivamente al 85° involandosi verso la porta e riuscendo, questa volta, a battere Crispino in uscita siglando il gol del 3-0 finale.
Una vittoria mai in dubbio, una partita gestita magistralmente da Modesto e dai suoi ragazzi, con un inizio travolgente ed una fase difensiva sicura e precisa che ha contribuito al controllo del match nei restanti 70 minuti. Una vittoria che lancia il Rende a 15 in classifica a conferma di come questa squadra non sia più ormai semplicemente una sorpresa o una mina vagante, ma una compagine con la quale chiunque abbia velleità di primato dovrà fare i conti.

TABELLINO

Rende-Bisceglie 3-0 (4° Laaribi, 19° Awua, 85° Vivacqua)

RENDE(3-4-3): Savelloni; Germinio, Minelli, Sabato(86°Di Giorno); Viteritti, Awua, Franco(73° Cipolla), Blaze(73° Calvanese); Laaribi(62° Giannotti),  Vivacqua(86° Godano), Rossini  All. Modesto

BISCEGLIE(3-5-2): Crispino; Markic, Maccarrone(25° Calandra), Maestrelli; Longo, Risolo, Toskic(46° De Sena), Giacomarro, Onescu(73° Raucci); Starita(73° Bottalico), Scalzone   All. Ginestra

Ammoniti: Maccarrone (Bis), Onescu(Bis), Maestrelli(Bis), Rossini(Ren), Starita(Bis)

 

Related Articles

Leave a Comment