Home Serie CCatanzaro [STC REPORT] – SERIE C – 6^ Giornata

[STC REPORT] – SERIE C – 6^ Giornata

by Redazione Sport Team Calabria

 

In attesa di Reggina-Siracusa (che si disputerà domani alle 14:30 sul neutro di Rende), la sesta giornata del girone C di Serie C ha confermato il trend di alcune compagini e ha regalato diverse sorprese. Nella zona alta della classifica Trapani e Catanzaro vincono e rilanciano le proprie ambizioni al vertice, la Casertana pareggia nei minuti di recupero nel big match in casa contro il Catania. Altro passo falso del Rende che cede al “Lorenzon” contro il Potenza che dopo il cambio di allenatore trova la sua prima vittoria in campionato, mentre la Vibonese liquida la Cavese per 2-0 a Vibo Valentia. Colpi esterni per Rieti e Virtus Francavilla contro rispettivamente Sicula Leonzio e Matera.

Paganese-Catanzaro 0-4

Prova di forza delle aquile che dopo la sconfitta di Caserta passeggiano al “Torre” di Pagani contro una Paganese che ancora non riesce ad ingranare in questo campionato. Qui l’analisi completa

Rende-Potenza 0-2

Scivolone interno per gli uomini di Modesto che pagano dazio nel primo tempo sotto i colpi di França. Nei primi 45 minuti i biancorossi sono stati disattenti in fase di non possesso, gli esperti rossoblù guidati dal neo allenatore Raffaele hanno saputo sfruttare bene le occasioni e a gestire il risultato nella ripresa. Qui l’analisi completa

Vibonese-Cavese 2-0

Vittoria importante e convincente degli uomini di mister Orlandi che stanno continuando ad acquisire consapevolezza e fiducia per il prosieguo del campionato. Qui l’analisi completa

Casertana-Catania 1-1 (24’Curiale, 91’ Floro Flores)

Nella sfida più importante della giornata Casertana e Catania pareggiano dopo una gara senza esclusione di colpi. La prima fase di gara è di marca siciliana che prende l’iniziativa con attacchi veloci attraverso le geometrie di Lodi e le incursioni di Marotta e Curiale. E’ proprio l’attaccante ex Crotone al 24’ a portare in avanti i rossoazzurri (in maglia gialla) sfruttando una sponda da calcio d’angolo e ad insaccare di testa alle spalle di Russo. La partita quindi si accende con la Casertana che prova ad alzare il baricentro e il Catania ad agire con rapide verticalizzazioni in contropiede. Nel secondo tempo calano gli ospiti e i falchetti stazionano costantemente negli ultimi 35 metri difesi dagli etnei, al 77’ Blondett colpisce la traversa dopo un grande stacco di testa. Poi al 91’ ci pensa Floro Flores a pareggiare i conti: Esposito trattiene Castaldo al limite dell’area di rigore, doppio giallo per il difensore di Sottil che viene espulso, la punizione viene battuta da Pinna e respinta da Pisseri proprio sui piedi dell’attaccante ex Bari che permette ai padroni di casa di evitare la sconfitta.

Trapani-Bisceglie 1-0 (74’Nzola)

Il Trapani batte il Bisceglie con qualche fatica di troppo, la squadra di Ginestra infatti si è rivelata organizzata ed in salute al cospetto di un avversario tecnicamente superiore. Anzi nel primo tempo l’occasione più ghiotta ce l’hanno proprio i pugliesi: al 39’ Jakimovski calcia violentemente una punizione dai 35 metri, Dini respinge non in maniera impeccabile e Maestrelli sbaglia clamorosamente la ribattuta vincente a pochi metri dalla porta. Nel secondo tempo ancora il Bisceglie in avanti al 49’ con De Sena il cui colpo di testa viene deviato da Dini con un gran colpo di reni. Il Trapani è imballato, ne approfittano gli ospiti facendosi vedere con diversi tiri dalla distanza in cui l’estremo difensore granata si fa trovare pronto. Al 72’ però arriva il timbro di Nzola (entrato da soli 8 minuti in campo) ben servito da Golfo che sigilla la quinta vittoria in campionato degli uomini di Italiano. Aspettando che tutte le squadre si uniformino con le stesse gare disputate, al momento il Trapani vola in vetta a quota 16 punti.

Sicula Leonzio-Rieti 0-1 (68’ Pepe)

Cade inaspettatamente tra le mure amiche la Sicula Leonzio contro il Rieti, in una gara in cui i bianconeri sono stati troppo sciuponi in alcune occasioni. La prima parte di gara è infatti un monologo siciliano: al 5’ minuto Ripa fallisce un calcio di rigore parato da Chastre, poi i vari attacchi dei ragazzi di Bianco non sortiscono effetti positivi. Il Rieti conduce una gara abbastanza diligente in difesa e cerca soprattutto di sfruttare i calci piazzati: ed è proprio da una palla inattiva al 67’ che i laziali trovano il vantaggio con Pepe bravo a leggere bene la sponda di testa di un compagno dopo una punizione dalla destra. Troppe difficoltà poi per la Sicula Leonzio negli ultimi venti minuti per imbastire un’azione degna di nota.

Matera-Virtus Francavilla 1-2 (16’Scaringella, 51’ Anastasi, 87’ Sarao)

Vittoria in rimonta per la Virtus Francavilla che ottiene tre punti d’oro in chiave salvezza. I lucani vanno in vantaggio al 16’ con un preciso destro di Scaringella che sfrutta al meglio un cross dalla destra. Da lì in poi è un monologo dei pugliesi che trovano prima il pareggio con un gran destro al volo di Anastasi al 51’ e poi il gol vittoria all’87’ di Sarao che stoppa un pallone dalla destra con il petto e con una strepitosa rovesciata spedisce la sfera in rete. Continua il momento no del Matera alla quarta sconfitta consecutiva in 5 partite e fuori dal campo le cose potrebbero mettersi anche peggio.

Related Articles

Leave a Comment