Home Serie BCrotone Le parole di Gianni Vrenna su Stroppa, mercato e stadio

Le parole di Gianni Vrenna su Stroppa, mercato e stadio

by Redazione Sport Time Calabria

Abbiamo raggiunto telefonicamente il presidente del FC Crotone Gianni Vrenna, il quale si è espresso su alcuni argomenti che stanno tenendo banco in questo periodo.

Innanzitutto buongiorno e grazie per il tempo che ci dedica Presidente. Partiamo dalla vicenda Stroppa, si può dire che sarà lui l’allenatore del Crotone per la stagione 2018-19?

“Ufficialmente ancora no, però abbiamo ristabilito i contatti con il Foggia ed entro martedì dovremmo ridefinire l’accordo, con la rescissione di Stroppa col Foggia, salvo ripensamenti dei pugliesi”

Il Foggia ha provato ad inserire Kragl nella trattativa?

“No no, il Foggia chiedeva la rinuncia di alcuni stipendi che lo stesso Stroppa doveva ancora percepire, ed allora siamo riusciti a trovare la quadra, abbiamo trovato noi la soluzione per accontentare i pugliesi.”

Dunque se arrivasse la firma di Stroppa, sarebbe il primo obiettivo raggiunto, visto che era la prima scelta?!

” Si è stato il primo tecnico della nostra “lista”, lo abbiamo seguito durante tutto il campionato e dunque credo che sarebbe una grande operazione. Un allenatore giovane, che fa giocare bene la squadra, ambizioso, e che ha accettato sin da subito il nostro progetto. É  stato entusiasta dell’idea di venire a Crotone.”

Passando al mercato, lei ha già detto che non svenderà i suoi calciatori, nonostante abbiano delle offerte proverà a resistere?

“Certo, quando si retrocede c’è una certa speculazione delle altre squadre, ma noi vogliamo che venga riconosciuto il vero valore di ogni calciatore, con la giusta offerta – chi vuole – potrà andar via. A noi non piace trattenere i calciatori controvoglia. Ma se non ci saranno le giuste offerte rimarranno, anche perché è giusto che si riconosca il lavoro svolto dal Crotone in questi due anni.”

C’è poi un altro argomento che sta tenendo banco in questo periodo, parliamo dell’Ezio Scida presidente, si sente di tranquillizzare i tifosi dello squalo

“Al momento abbiamo programmato l’iscrizione dello stadio Ezio Scida, il comune ci ha ridotto la capienza a 9.000 spettatori, a breve avremo un altro incontro col Comune stesso e col Ministero per trovare una soluzione e riuscire ad avere le autorizzazioni. Di pari passo c’è l’impegno da parte nostra e dell’ente comunale per un nuovo stadio.”

Ma si può scongiurare l’ipotesi di giocare alcune gare lontano dallo Scida?

Si, penso di si anche perché sarebbe un danno per tutti: tifosi, città, territorio, per noi. Non credo che si arriverà a questo, come detto al momento la capienza è ridotta a 9000 spettatori, e poi in questi giorni vedremo se ci sarà la possibilità di avere un ampliamento.”

Presidente: grazie e buon lavoro, a presto.

“Grazie a voi, a presto.”

 

Related Articles

Leave a Comment