Home Catanzaro Serie C: D’ursi e Iuliano fanno volare il Catanzaro, Sicula battuta 0-2

Serie C: D’ursi e Iuliano fanno volare il Catanzaro, Sicula battuta 0-2

by Redazione Sport Team Calabria

Sicula Leonzio e Catanzaro si presentavano a questa sfida appaiate in classifica a quota 17 ma mentre i giallorossi erano reduci da due vittorie consecutive i padroni di casa, al contrario, avevano raccolto due sconfitte nelle ultime due gare giocate.

La partita inizia all’insegna dell’equilibrio. Solito 3-4-3 per Auteri con Bianco che risponde con un 4-3-3, anche questo abbastanza collaudato. Nella prima metà della prima frazione non arriva praticamente alcuna occasione da rete degna di nota, le due squadre si studiano e combattono, ribattendo colpo su colpo. Sono molti anche i contrasti, soprattutto a centrocampo, e la qualità dello spettacolo ne risente particolarmente.
Tra i giallorossi molto bene Nicoletti su Juanito Gomez, mentre appare nervoso Riggio che viene ammonito dopo pochi minuti. In avanti il solito Kanoute prova a seminare il panico con la sua velocità, ma a causa di un po’ imprecisione l’attacco giallorosso non riesce a essere incisivo.
Intorno alla mezz’ora viene fuori la Sicula Leonzio che prova a stazionare maggiormente nella metà campo catanzarese ed al 35° arriva anche un’ottima occasione, la prima, sui piedi di Russo che, servito da Squillace dopo una bella discesa sulla sinistra, tena la conclusione da posizione molto vantaggiosa ma non colpisce bene e spedisce la palla fuori. Immediata arriva anche la reazione del Catanzaro e, quindi, la prima vera occasione anche per i giallorossi costruita da Kanoute che sulla fascia sinistra salta due uomini, crea superiorità numerica e serve Fischnaller al limite dell’area: l’alto-atesino potrebbe servire in Ciccone praticamente solo in area, ma decide di calciare verso la porta ma la conclusione sfiora il palo alla destra di Narciso.
Dopo un minuto di recupero finisce quindi la prima frazione sul risultato di 0-0, giusto, con poco spettacolo ma con due squadre che hanno lottato su ogni pallone come fosse l’ultimo.

Tutt’altro ritmo quello con cui si apre la ripresa. Nei primi 10 minuti arrivano infatti diverse occasioni potenzialmente molto pericolose. Al 48° è bravo Furlan a salvare su una punizione laterale molto velenosa.
Tra il 53° ed il 55° prima Kanoute, poi Fischnaller vanno vicini al gol del vantaggio: il senegalese manca di pochissimo la deviazione in area verso la porta, il 21 giallorosso invece riceve proprio da Kanoute un pallone molto invitante e conclude di potenza dai 16 metri alto sopra la traversa.
Ancora Catanzaro che al 62° ci prova e che per pochissimo non sblocca la gara: punizione pennellata di Ciccone e colpo di testa del neo-entrato D’Ursi che colpisce in pieno il palo, una vera e propria maledizione per lui che in stagione ha colpito già diverse volte i legni della porta.
Maledizione che viene spezzata clamorosamente neanche quattro minuti dopo dal numero 7 del Catanzaro che riceve una palla sulle trequarti sinistra da Iuliano, che aveva rubato bene palla a centrocampo, e scocca un tiro fantastico che va ad insaccarsi sotto la traversa per il meritato, a questo punto ampiamente, vantaggio per i giallorossi.
I ragazzi di Auteri, una volta in vantaggio, non tolgono il piede dall’acceleratore ma continuano a spingere e prima sfiorano il gol con un bel tiro di Giannone da fuori, poi invece trovano la rete del raddoppio proprio con l’autore dell’assist della prima segnatura, Alvaro Iuliano, che ruba nuovamente un pallone a centrocampo, si invola verso la porta avversaria, sfruttando un buco clamoroso nella difesa siciliana, e batte Narciso in uscita con freddezza e precisione.
La parte finale della gara è gestita magistralmente dal Catanzaro, grazie anche alla sapiente gestione dei cambi da parte di Auteri, e grazie ad un ottimo possesso palla. Un solo rischio al minuto 89 quando Petta con un tiro dal limite sfiora il palo e va vicinissimo al gol che avrebbe potuto rendere il finale molto acceso.
Invece non servono neanche i 4 minuti di recupero alla Sicula che soccombe col risultato di 0-2. Catanzaro che raccoglie la terza vittoria consecutiva offrendo una prestazione convincente: squadra ordinata, compatta e sempre in partita con i piedi ma soprattutto con la testa. E Catanzaro che sta ritrovando tutti i suoi attaccanti, oggi si è sbloccato ed è stato decisivo D’Ursi, e se si vorrà puntare in alto sicuramente ci sarà bisogno dei gol di tutti.

 

TABELLINO

Sicula Leonzio-Catanzaro 0-2  (65° D’Ursi, 71° Iuliano)

SICULA LEONZIO(4-3-3): Narciso; Esposito, Petta, Aquilanti, Squillace; Gammone(58° D’Angelo), Cozza(80° Marano), Esposito(67° Vitale); Gomez, Ripa, Russo(58° Sainz Maza)  ALL: Bianco

CATANZARO(3-4-3): Furlan; Celiento, Figliomeni, Riggio; Statella, Maita, Iuliano(74° Eklu), Nicoletti; Kanoute(66° Giannone), Ciccone(74° Repossi), Fischnaller(61° D’Ursi) ALL: Auteri

Ammoniti: Riggio (Cat), Iuliano (Cat), Figliomeni (Cat), Gomez (Sic)

Related Articles

Leave a Comment