Home Serie CCatanzaro [STC REPORT] – SERIE C – 12^ Giornata

[STC REPORT] – SERIE C – 12^ Giornata

by Redazione Sport Team Calabria

 

La dodicesima giornata del campionato di Serie C non registra alcun successo esterno e conferma al momento in testa il Rende che batte di misura al “Lorenzon” una buona Vibonese. Il Catanzaro batte nettamente il Rieti e approfitta del pareggio al “Menti” tra Juve Stabia e Catania per recuperare punti dalle prime posizioni. Bene il Trapani che rifila un tris alla Virtus Francavilla e continua a stazionare in alto, 3 punti casalinghi anche per Monopoli e Siracusa. Primo punto per la Viterbese che costringe la Casertana al sesto pareggio consecutivo, Cavese e Matera portano via un pareggio prezioso da Pagani e Potenza.

Rende-Vibonese 1-0

Sesta vittoria consecutiva per gli uomini di Modesto che superano anche la Vibonese di Nevio Orlandi che ha dimostrato comunque di tener testa ai biancorossi per tutta la gara. Un guizzo di Rossini in area di rigore ha permesso a Vivacqua di regalare per un’altra settimana la testa della classifica al club del presidente Coscarella. Qui l’analisi completa del match con le interviste post gara di mister Modesto, mister Orlandi, Francesco Vivacqua e Fabio Tito

Catanzaro-Rieti 3-0

I giallorossi bissano la vittoria di Catania e bussano prepotentemente alla porta dell’alta classifica. Le aquile, compatte ed aggressive, segnano 3 gol ad un Rieti che ha cercato, per quanto poteva, di mettere in difficoltà il Catanzaro in qualche occasione. Qui l’analisi completa del match con le interviste a mister Auteri, mister Cheu, Jacopo Furlan, Manuel Fischnaller e al ds del Rieti Mpasinkatu

Juve Stabia-Catania 0-0

Bella gara tra Juve Stabia e Catania in cui nessuna delle due si fa male anche se ai punti forse i padroni di casa avrebbero meritato qualcosa in più. Al 15’ la prima ma ghiotta occasione capita sui piedi del rossoazzurro Marotta che da pochi passi sciupa tutto calciando forte ma centrale con Branduani attento a respingere la conclusione ravvicinata. Risponde al 30’ Di Roberto per le vespe che addomestica un pallone con il petto facendo partire un sinistro velenoso che Pisseri devia con i piedi. I gialloneri spingono sull’acceleratore ma mancano di un pizzico di fortuna su due calci di punizione di Calò al 43’ e all’81’ quando entrambe le finalizzazioni del centrocampista di mister Caserta finiscono sui legni che salvano gli etnei facendoli uscire indenni dal “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia.

Trapani-Virtus Francavilla 3-1 [6′ Partipilo (F), 28′ Nzola (T), 30′ Tulli (T), 73′ Evacuo (T)]

Vittoria in rimonta per il Trapani che batte la Virtus Francavilla alla prima sconfitta dell’era Trocini. I pugliesi partono però molto bene al 6’ trovando il vantaggio con una grande incursione in area di Partipilo che conclude la sua giocata con un delizioso pallonetto. I biancoazzurri non sono perfetti in un disimpegno difensivo al 28’ e permettono all’ex Nzola di pareggiare i conti, per poi capitolare 120 secondi dopo con un colpo di testa sul secondo palo di Tulli che sfrutta magistralmente un cross dalla sinistra di Corapi: 2 minuti in cui il Trapani ribalta la gara e potrebbe già chiuderla al 40’ ancora Nzola che però spreca da pochi passi con un tiro debole parato dal portiere Tarolli. Non sbaglia invece Evacuo al 73’ per i granata che sbuca alla spalle della difesa della Virtus Francavilla e trafigge sul primo palo l’estremo difensore ospite.

Viterbese-Casertana 0-0

Dopo 3 sconfitte consecutive arriva il primo punto per la Viterbese che sancisce la crisi nera della Casertana che non sa più vincere (6° pareggio consecutivo). Primo tempo in cui nei primi 20 minuti i rossoblu sembrano far sul serio ma non creano occasioni nitide da gol, nella restante parte dei primi 45 minuti i laziali si rendono pericolosi con qualche calcio piazzati che non sortisce alcun effetto. Nella ripresa la gara è combattuta ma assolutamente priva di qualità: il nervosismo non aiuta Rainone della Casertana che viene espulso al 71’. Nonostante l’inferiorità numerica all’82’ Alfageme per gli ospiti avrebbe la palla del vantaggio con una forte tiro di destro ma Forte è attento e spedisce in angolo salvando lo 0-0 finale.

Monopoli-Sicula Leonzio 2-1 [ 19’ Gomez (S), 47’p.t. Mendicino rig. (M), 85′ Montinaro (M)]

Gara frizzante al “Veneziani” con i padroni di casa che hanno la meglio sui siciliani grazie anche ad un pizzico di fortuna. I bianconeri vanno in vantaggio al 19’ grazie all’asse Ripa-Gomez che permette all’ex Verona di siglare l’1-0. I biancoverdi non ci stanno e pareggiano nel recupero del primo tempo con un rigore di Mendicino concesso per un netto fallo in area su Paolucci. Nel secondo tempo è ancora però la Sicula Leonzio a rendersi pericolosissima al 73’ sempre con Juanito Gomez che fa partire un bolide di sinistro che si stampa però sul palo. Non perdona il Monopoli che all’85’ rimonta la squadra di mister Bianco con una sgaloppata sulla sinistra di Donnarumma che serve in area Montinaro il quale con un piatto destro sul secondo palo fulmina Narciso e regala la seconda vittoria consecutiva alla squadra di mister Scienza.

Siracusa-Bisceglie 1-0  [83′ Catania]

Scontro salvezza tra Siracusa e Bisceglie che viene portato a casa dai siciliani dopo una gara abbastanza frizzante. Al 20’ i pugliesi non godono dell’aiuto della dea bendata quando Calandra coglie in pieno il palo dopo un traversone dalla sinistra di Longo. Al 41’ spinge il Siracusa con una punizione di Vazquez deviata da Crispino, l’azione continua ed è nuovamente Crispino a dire no alla conclusione ravvicinata di Catania mentre Markic sulla linea respinge l’ennesima ribattuta a rete di Celeste. Nella ripresa gli aretusei ci credono un po’ di più dei neroazzurristellati e vengono premiati all’83’ quando un colpo di testa di Catania derivante da una punizione sulla trequarti batte imparabilmente Crispino.

Potenza-Matera 0-0

Nessun vincitore nel derby lucano che ha fatto registrare un sold out del “Viviani” di Potenza con tanto di congratulazioni del presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. Al 19’ Strambelli sbaglia un passaggio in orizzontale e innesca un contropiede ospite gestito da Triarico che sfruttando l’opinabile uscita dai pali di Ioime prova con un piatto destro a trovare il vantaggio ma il suo tiro è impreciso. Risponde il Potenza al 26’ con una punizione dai 25 metri di Emerson che finisce di poco fuori e soprattutto al 44’ con Genchi che, in precario equilibrio, sfiora il gol approfittando di una disattenzione della difesa materana ma l’attaccante rossoblu non riesce ad impattare al meglio il pallone. Nella ripresa forcing del Potenza: al 57’ Farroni compie un ottimo intervento su un colpo di testa dello stesso Genchi che con una torsione stava finalizzando al meglio un cross dalla sinistra di Giron, un minuto dopo clamoroso gol sbagliato da Di Somma che, praticamente da zero metri, manda incredibilmente alto. Pressione finale dei padroni di casa che non riescono a sfondare il muro del Matera che torna a casa con un ottimo punto in ottica salvezza azzerando ora la penalizzazione iniziale di 8 punti.

Paganese- Cavese 2-2 [24′ Parigi (P), 39′ Bettini (C), 48′ Scarpa (P), 88′ Aut. Piana (S)]

La Paganese rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria: negli ultimi minuti infatti la Cavese è riuscita ad evitare il proprio ko. I padroni di casa erano andati in vantaggio al 24’ con Parigi che sfrutta una sponda di testa di Diop firmando l’1-0 e sprecano il raddoppio con Scarpa al 35’ con un destro debole da pochi passi in area di rigore. La Cavese si sveglia al 39’ con un ottimo dribbling in area di Rosafio che permette a Bettini la più facile finalizzazione in porta appoggiando il pallone dell’1-1. Nella ripresa riparte forte la Paganese che trova subito il secondo vantaggio al 48’ con un tap in vincente di Scarpa. I metelliani provano quindi a raddrizzare in tutti i modi la gara e ci vanno vicini all’81’ quando solo un grande intervento in spaccata del deifensore Carotenuto salva sulla linea un pallonetto di Agate. Il pareggio degli ospiti arriva comunque all’88’ con una sfortunata deviazione nella propria porta di Piana che attesta ancora il numero 0 nella casella delle vittorie in questo campionato della Paganese.

 

Posizione Squadra Punti Gare
1. Rende 26 12
2. Trapani 25 12
3. Juve Stabia 23 10
4. Catania 18 10
5. Catanzaro 17 10
6. Vibonese 17 11
7. Sicula Leonzio 17 12
8. Potenza 16 11
9. Casertana 15 11
10. Monopoli 14 10
11. Cavese 12 10
12. Virtus Francavilla 12 10
13. Reggina 11 9
14. Siracusa 11 11
15. Bisceglie 10 11
16. Rieti 10 11
17. Paganese 3 11
18. Viterbese 1 4
19. Matera 0 10

Juve Stabia: 1 punto di penalizzazione

Matera: 8 punti di penalizzazione

Monopoli: 2 punti di penalizzazione

Rende: 1 punto di penalizzazione

Siracusa: 1 punto di penalizzazione

Trapani: 1 punto di penalizzazione

(Foto Francesco Spina)

Related Articles

Leave a Comment