Home Serie BCrotone “Manita” Roma sul Crotone: all’Olimpico gli squali subiscono 5 reti nella ripresa

“Manita” Roma sul Crotone: all’Olimpico gli squali subiscono 5 reti nella ripresa

by Redazione Sport Team Calabria

                                                                           

Quartultima di campionato all’Olimpico dove la Roma ospita un Crotone già retrocesso che però vorrebbe magari evitare l’ultimo posto. La squadra capitolina allo stesso modo non ha più nulla da chiedere al campionato pertanto Fonseca decide di schierare alcuni giovani. Cosmi con la miglior formazione possibile. Grande caldo a Roma nonostante l’orario sia sulla carta l’ideale per una partita di calcio. La gara è subito briosa, la condizione soprattutto mentale delle due compagini permette di stare in campo senza patemi d’animo. Pertanto ne giova lo spettacolo nei primi minuti con un paio di box to box con Ounas da una parte e Borja dall’altra. Al 10′ arriva la prima potenziale occasione per i giallorossi: punizione dal limite dell’area calciata da Pellegrini  con forza Cordaz ci mette i pugni e respinge. Prova a prendere per mano i suoi compagni Pellegrini ed al 16′ lancia in verticale Pedro che supera Cordaz in velocità ma si allarga toppo, ripiega su un cross sul secondo palo smanacciato dall’estremo difensore ospite in corner. Dal calcio d’angolo nasce un’altra chance con Mikitharyan che trova però solo il palo esterno. Sale la pressione dei giallorossi che vorrebbero sbloccare il match: altro legno al 20′, testa di Borja Mayoral e traversa piena. Primi venti minuti, insomma, gradevoli con i padroni di casa vicini al gol in alcune occasioni, la seconda parte della prima frazione è meno interessante, ritmi bassi e solo un altra conclusione di Pellegrini da segnalare al 35′, Cordaz respinge di piede. Primo tempo in archivio.
Nella ripresa i ritmi sono più alti, la Roma trova il vantaggio al primo affondo: lancio improvviso di Cristante per Mikitharyan che attende l’arrivo di Borja e lo serve, sinistro di prima dello spagnolo e Cordaz superato, 1-0. Siamo al 47′. Reazione immediata degli squali Messias serve Benali nello spazio, il libico – in area di rigore ma da posizione defilata – calcia, trovando solo l’esterno della rete. Il gol sveglia i rossoblu che continuano ad attaccare, minuto 51, grande azione di Molina che sulla corsia di sinistra (al 46′ Rispoli aveva rilevato Reca, occupando la corsia destra) salta l’uomo e crossa, testa di Messias fuori davvero di poco. E’ il momento migliore dei pitagorici, al 55‘ altra occasione: palla scodellata in area, torre di Golemic per Simy che stacca di testa ma non centra la porta. Pochi secondi dopo altro pericolo questa volta per merito di Cigarini che calcia dai 25 metri, Fuzato si deve impegnare a mettere in corner. Più tardi ci prova ancora Simy che dal limite di gira e calcia, Fuzato in corner. Nonostante il buon momento, i rossoblu non trovano la rete, pertanto dal 70′ sale in cattedra Pellegrini: realizza il raddoppio su assist addirittura da fallo laterale e dormita di Golemic. Al 73′ lo stesso Pellegrini trova doppietta e terzo gol con un preciso sinistro dal limite dell’area, piazzato alla destra di Cordaz. Il Crotone scompare dal campo e la Roma si diverte. Al 78′ arriva anche il quarto gol con Mikitharyan che raccoglie un assist di Kardsdop e di sinistro mette dentro, l’azione di era sviluppata sulla destra in velocità. Dunque finale di gara che è poco di più di un allenamento della domenica: il Crotone non ha la forza di reagire e cercare almeno un gol, la Roma ha chiuso la contesa e da spazio a molti giovani. Pertanto tornano alla vittoria i giallorossi superando il Sassuolo al settimo posto, gli squali non vedono l’ora che questo campionato finisca.

TABELLINO

Roma-Crotone 5-0 (47′  e 90′ Borja Mayoral, 70′ e 73′ Pellegrini, 78′ Mikitharyan)

ROMA(4-2-3-1): Fuzato; Karsdorp, Ibanez(dal 46′ Juan Jesus), Kumbulla, Reynolds(dal 59′ Santon); Cristante(dal 80′ Zalewski), Darboe(dal 80′ Bove); Pellegrini, Pedro(dal 67′ Pastore)

CROTONE(3-5-2): Cordaz; Magallan, Golemic, Djidji; Molina, Benali(dal 71′ Zanellato), Cigarini(dal 71′ Petriccione), Messias, Reca(dal 46′ Rispoli); Ounas(dal 87′ Riviere), Simy. ALL. Cosmi

Arbitro: Sozza di Seregno

Ammoniti: Darboe, Cristante

Related Articles

Leave a Comment