Home Serie BCrotone Ritorno alla vittoria per il Crotone: doppio Simy, Reca, Ounas e Torino battuto allo “Scida”

Ritorno alla vittoria per il Crotone: doppio Simy, Reca, Ounas e Torino battuto allo “Scida”

                                                               

Sfida tra due squadre incerottate allo Scida, dove i rossoblu ancora senza Benali e Cigarini ospitano un Torino reduce da 10 giorni particolari con 8 calciatori positivi al Covid e che quindi schiera una formazione obbligata senza Belotti ed altri titolari. Un motivo in più per gli squali per approfittarne e provare a tornare alla vittoria che manca dal 17 gennaio quando i pitagorici si imposero per 4-1 sul Benevento. Giornata particolare per Cordaz che raggiunge le 100 presenze in A con questa maglia. Squadre a specchio ed inizio di gara abbastanza bloccato, primo squillo del Torino al 8′ con un calcio di punizione a giro di Rodriguez, a lato. Prova a sciogliersi il Crotone al 21′ grazie ad una bella azione in velocità Molina-Ounas-Simy, aperture del nigeriano a destra su P.Pereira che effettua un traversone messo in corner. Due minuti dopo, al 23′, è Zaza a regalare una palla gol ai rossoblu: passaggio in orizzontale sbagliato che innesca Messias, il brasiliano si invola verso l’area e calcia col destro, Sirigu allunga in angolo. E’ il preludio al gol che arriva al 27′: cross di Molina, Messias di testa Ansaldi tocca con un braccio, calcio di rigore. Dal dischetto l’infallibile Simy spiazza Sirigu diventando il miglior marcatore all times dei pitagorici che così sono avanti. La reazione del Toro arriva da corner con Izzo che al 30′ non riesce a deviare a rete una palla che gli sbuca all’improvviso. Ma sono i pitagorici a costruire le chance più importanti ed in ripartenza coi granata chiaramente in avanti. Al 32′ Molina si coordina dal limite dell’area e calcia di contro-balzo, la traiettoria – indirizzata a rete – subisce la deviazione decisiva di Lyanco in corner. Occasione ancora più ghiotta al 35′ quando Ounas, dopo un tacco di Simy, ha tempo e spazio per involarsi verso l’area avversaria ma, arrivato al limite, invece di servire Messias che lo aveva accompagnato nell’azione, decide di calciare, e lo fa malamente. Nel finale di tempo aumenta la pressione dei piemontesi: al 36′ Cordaz respinge una bella conclusione volante di Ansaldi in angolo dal quale Lyanco stacca tutto solo in piena area ma manca clamorosamente il bersaglio. Ma all’ultimo frame del primo tempo ecco il pari del Torino: cross di Vojvoda dalla destra, contro-cross di Ansaldi dalla parte opposta per Bonazzoli che appostato, realizza l’1-1. Proteste dei rossoblu per un fallo all’inizio dell’azione su Pereira. L’inizio della ripresa è davvero scoppiettante: al 53′ Bonazzoli fa tremare i presenti allo Scida con una conclusione mancina potente che si stampa sul palo. Sul capovolgimento di fronte a segnare sono gli squali: azione avviata da Messias a destra con una scorribanda delle sue ed il cross sul secondo palo, Reca di testa la tiene viva appoggiando su Molina che va da Petriccione al limite dell’area. L’ex Lecce calcia trovando una deviazione ed il palo, sulla respinta del palo Messias calcia addosso a Sirigu, ma Simy – appostato – mette dentro, 2-1. La reazione dei granata è ancora affidata ai calci piazzati sempre coll mancino di Rodriguez che al 60′ preoccupa Cordaz, ma non trova la porta. Cinque minuti più tardi doppio cambio offensivo per Nicola che mette dentro Verdi e Sanabria per Vojvoda e Zaza. Nel frattempo però i pitagorici sfiorano il 3-1 con Magallan che da corner di Messias, tutto solo, di testa colpisce il palo. Il Torino fa la ara ma in ripartenza i padroni di casa si rendono ancora pericolosi: minuto 73, Pereira ruba palla sulla trequarti, conquista il fondo e serve Ounas tutto solo sul secondo palo. Il franco-algerino perde l’attimo giusto per battere Sirigu e si fa respingere il tiro da Ansaldi. Subito dopo sostituzione per Simy che lascia posto a Di Carmine.
Ma il raddoppio arriva comunque al minuto 80: lancio di Magallan per Reca che, al limite  dell’area, controlla e scarica un sinistro perfetto, imparabile per Sirigu, 3-1. La gara ha però ancora emozioni in serbo visto che al 84′ Sanabria con un gran destro che si infila nel sette, la riapre, 3-2 e finale in apnea per gli squali. Due minuti dopo, dalla stessa zolla di Sanabria, ci prova Gojak, destro a giro stupendo ma Cordaz vola e salva il risultato.

Il quarto uomo decreta 5 minuti di recupero nei quali il Toro prova l’arrembaggio, gli squali soffrono ma alla fine riescono a portare a casa la vittoria realizzando anche la rete del 4-2 al 94′ su invenzione di Ounas che si beve la difesa avversaria e di sinistro scarica in rete. Dunque primi 3 punti per Cosmi da allenatore del Crotone che permettono di arrivare a 15, a 5 lunghezze prorpio dai granata.

TABELLINO

Crotone-Torino 4-2 (27’e 54 Rig. Simy, 45′ Bonazzoli, 80′ Reca, 84′ Sanabria, 94′ Ounas)

CROTONE(3-5-2):  Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; P. Pereira, Molina, Petriccione(dal 82′ Zanellato), Messias, Reca;  Ounas, Simy(dal 75′ Di Carmine). ALL. Cosmi

TORINO(3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Rodriguez; Vojvoda(dal 65′ Verdi), Rincon, Mandragora, Lukic(dal 77′ Gojak), Ansaldi; Zaza(dal 65′ Sanabria), Bonazzoli. ALL. Nicola

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Ammoniti: Cordaz, Rincon, Zanellato, Ounas

Espulsi: Rincon per doppia ammonizione

TABELLINO

Crotone-Torino (27’e 54 Rig. Simy, 45′ Bonazzoli, 80′ Reca, 84′ Sanabria

CROTONE(3-5-2):  Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; P. Pereira, Molina, Petriccione(dal 82′ Zanellato), Messias, Reca;  Ounas, Simy(dal 75′ Di Carmine). ALL. Cosmi

TORINO(3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Rodriguez; Vojvoda(dal 65′ Verdi), Rincon, Mandragora, Lukic(dal 77′ Gojak), Ansaldi; Zaza(dal 65′ Sanabria), Bonazzoli. ALL. Nicola

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Ammoniti: Cordaz, Rincon, Zanellato

Related Articles

Leave a Comment