Home Serie CCatanzaro Serie C , il Catanzaro vince di misura: basta un gol di Signorini a stendere un buon Monopoli

Serie C , il Catanzaro vince di misura: basta un gol di Signorini a stendere un buon Monopoli

by Redazione Sport Team Calabria

Per continuare ad inseguire il sogno promozione diretta e per confermare il piazzamento play-off: con queste prerogative il Catanzaro torna in campo dopo la sosta ed affronta il Monopoli al Ceravolo. Auteri conferma il suo “classico” 3-4-3 con Casoli e D’Ursi a supporto di Bianchimano. Dalla parte opposta Scienze schiera una squadra abbottonata che in fase difensiva si posizione con 5 difensori. Tuttavia la formazione pugliese ha dimostrato di non rinunciare mai a giocare e di fatto è una delle migliori formazioni di questo girone.
Ed infatti la prima sortita offensiva è proprio degli ospiti con Gerardi che serve in verticale Paolucci il quale calcia dal limite senza però trovare la porta. Siamo al 6′.
Sul capovolgimento di fronte i giallorossi guadagnano un corner dal quale nasce la prima palla gol della gara: schema interessante con Maita che pesca – tutto solo sul secondo palo – il difensore Celiento il quale, pur essendo parecchio avvezzo al gol, sciupa dai 6 metri, spedendo alto al 10′.
L’azione pericolosa imprime coraggio al Catanzaro che da questo momento in poi inizia a salire cattedra, sfruttando soprattutto la fascia sinistra sulla quale Nicoletti sembra particolarmente ispirato. Dai suoi piedi nasce infatti un altro pericolo per la porta di Pissardo il quale riesce comunque a bloccare un tiro di Maita che aveva concluso l’azione stessa.
Se è vero che i giallorossi crescono col passare dei minuti, è altrettanto vero che la formazione ospite è molto organizzata e di fatto prende le misure agli avversari non concedendo più spazi fino alla mezz’ora, fase in cui la gara non riesce a prender quota. Pertanto i biancoverdi ospiti non possono che trarne giovamento.
L’inerzia si sposta così dalla parte dei pugliesi che al 36′ vanno vicini al vantaggio: verticalizzazione di Sounas per il solito Paolucci che ha grandi tempi di inserimento e si presenta così a tu per tu con Furlan il quale compie la prima parata importante della sua giornata.
La riposta del Catanzaro non si fa attendere: azione manovrata sulla corsia di destra chiusa dal cross di Statella che viene respinto delle difesa e raccolto da Nicoletti che calcia al volo dal limite grazie ad un’ottima coordinazione non trovando la porta per poco. Due minuti dopo, al 40′, ci prova anche Maita da fuori ma la sua conclusione è centrale.
È l’ultimo spunto della prima frazione di gara che si conclude, dunque, sullo 0-0.

Mister Auteri non contento, evidentemente, della prestazione dei suoi effettua un doppio cambio ad inizio ripresa: fuori Nicoletti e Iuliano, dentro Giannone e De Risio. D’Ursi si sposta a sinistra, così come Casoli che inoltre arretra la sua posizione ad esterno di centrocampo e Giannone va ad occupare la corsia di destra.
I cambi sortiscono subito gli effetti sperati, 49′ Catanzaro in vantaggio: ancora schema da corner con Giannone che batte corto riceve il passaggio di ritorno e pennella sul secondo palo, dove c’è Bianchimano che offre la sponda a Signorini il quale da metri zero realizza il gol del 1-0.
Per il primo quarto d’ora la reazione gli ospiti è tutta in un colpo di testa debole di Gerardi ed in un tiro dal limite, che termina in curva, di Paolucci.
Poi è ancora tempo di sostituzioni: Auteri riposiziona Casoli nei 3 elementi offensivi, a sinistra, il suo posto è preso da Favalli che nel frattempo entra al posto di Bianchimano con D’Ursi che passa prima punta. Il tecnico siciliano “sposta” i suoi uomini come fossero delle vere pedine di uno scacchiere.
Dalla parte opposta Scienza inserisce il talentuoso Mangni per un impalpabile Sounas.
Lo squillo successivo della gara è firmato Favalli al minuto 70’che raccoglie un cross dalla parte opposta, stoppa di petto e calcia di “controbalzo” con la sfera che si alza troppo e sorvola il montante.
Poi al 73′ ci prova la formazione pugliese a farsi vedere dalle parti di Furlan con una discesa rapidissima di Paolucci – il migliore dei suoi – che arriva fino in fondo e mette il cross deviato da Celiento che per poco non beffa lo stesso estremo difensore. Ne deriva un corner dal quale il Catanzaro riparte in contropiede e va vicino al raddoppio ma Rota è bravo a contrarre la conclusione di Casoli.
Entriamo nell’ultimo quarto d’ora di gara e ci si aspetta il forcing del Monopoli.
Ma invece la migliore occasione capita sui piedi di Giannone che, lanciato da De Risio, se ne va in contropiede, si presenta davanti a Pissardo, lo supera ma poi non riesce a depositare in rete di destro. Siamo al 81′.

I pugliesi con tanta generosità provano ancora a cercare il pari ma si rendono pericolosi solo con un tiro da fuori Maimone al 90′ che termina a lato, mentre è Eklu, subentrato nel frattempo a Casoli, a sfiorare in due circostanze il raddoppio con due conclusioni da fuori entrambe fuori davvero di poco.

Termina così la gara che i giallorossi riescono a portarla a casa grazie ad un secondo tempo migliore rispetto al primo e nonostante le polemiche dell’ultimo secondo per un gol annullato a Gerardi per fuorigioco. Dunque vittoria ed ancora speranza di agganciare la Juve Stabia capolista.

TABELLINO

Catanzaro – Monopoli 1 – 0  (49° Signorini)

CATANZARO (3-4-3): Furlan; Celiento, Riggio, Signorini; Statella, Maita, Iuliano (dal 46′ De Risio), Nicoletti (dal 46′ Giannone); D’Ursi (dal 76′ Ciccone), Bianchimano (dal 63′ Favalli), Casoli (dal 85′ Eklu). All.Auteri

MONOPOLI (3-5-1-1): Pissardo; Ferrara, De Franco, Bastrini; Rota, Zampa (dal 83′ Maimone), Scoppa, Paolucci, Mercadante (dal 53’Fabris) Sounas (dal 63′ Mangni); Gerardi

Ammoniti: Celiento (Cat), Signorini (Cat), Gerardi (Mon), Paolucci (Mon), Stoppa (Mon)

Note: Spettatori 4.450

Related Articles

Leave a Comment