Home Rende Serie C: Calò “alla Palanca” stende un buon Rende, la Juve Stabia vince 2-1

Serie C: Calò “alla Palanca” stende un buon Rende, la Juve Stabia vince 2-1

by Redazione Sport Team Calabria

 

Continua l’inizio di campionato perfetto della Juve Stabia che fa 4 su 4 e riesce ad avere la meglio su un Rende che ancora una volta conferma di essere una squadra che gioca bene e che non ha timore di nessuno.

L’inizio della gara è privo di occasioni importanti, ma il ritmo è alto e le due squadre giocano a viso aperto.
Al 19° l’episodio che accende il match: Carlini porta in vantaggio i padroni di un casa con un destro a giro che va a infilarsi sotto l’incrocio dei pali. Nei minuti successivi la Juve Stabia sembra prendere il comando della partita e va vicina al raddoppio con uno schema su punizione eseguito alla perfezione che libera Scanotto che da posizione invitante non calcia però bene e Savelloni può intervenire senza particolari difficoltà.
L’ultimo quarto d’ora è invece un monologo dei ragazzi di Modesto che al 37° riescono a riportare la gara in pareggio grazie a un’azione travolgente che si sviluppa sulla fascia sinistra con Calvanese che recupera palla nella sua area di rigore, riparte e lancia in profondità Rossini che è bravo a crossare e a trovare Vivacqua smarcato che in tuffo batte Branduani e sigla il gol del 1-1. Il finale del primo tempo è in crescendo per il Rende che crea un altro paio di situazioni pericolose ed i padroni di casa in netta difficoltà.

Anche all’inizio della ripresa sono gli ospiti a fare maggiormente la gara. Dopo soli tre minuti Laribi va vicino al gol del 1-2 con un bel sinistro da fuori area di poco fuori. Dopo i primi 10 minuti escono fuori i padroni di casa che iniziano a cercare con insistenza il gol. Prima è Calò a sfiorare la rete su calcio di punizione, poi al 62° il difensore Troest spreca un’occasione vantaggiosa su cross basso di Scanotto.
Ci prova Awua, altra gran partita per lui, al 79° con un tiro deviato che sfiora il palo ma al minuto 82 arriva l’episodio decisivo: Calò dalla bandierina prima prova per due volte il tiro diretto in porta sul primo palo, con Savelloni che in entrambe le occasioni non rischia la presa e respinge sempre in angolo; poi, al terzo tentativo, sceglie il secondo palo e disegna un traiettoria malefica “alla Palanca” col pallone che va a insaccarsi mandando in visibilio il “Romeo Menti”.

Nei minuti finali il Rende non riesce a produrre un ulteriore sforzo alla ricerca del pareggio e i padroni di casa possono chiudersi e portare a casa tre punti importantissimi che gli permettono di proseguire la marcia caratterizzata solamente da vittorie in questo campionato. Per il Rende una sconfitta che brucia, arrivata con l’identica dinamica della sconfitta precedente contro il Catania, che conferma però il valore di questa squadra che se la gioca contro chiunque e che esprime un gioco da applausi.

Tabellino

Juve Stabia-Rende 2-1 (19° Carlini, 37° Vivacqua, 82° Calò)

JUVE STABIA(4-3-3): Branduani, Vitiello, Troest, Marzorati, Allievi(65°Aktaou), Mezavilla(64° Vicente), Calo, Stallone(46°Mastalli), Canotto, Paponi(85°El Ouazni), Carlini  ALL: Caserta

RENDE(3-4-3): Savelloni, Germinio, Minelli, Calvanese(88° Crusco), Viteritti, Awua, Franco, Blaze(85° Godano), Laaribi(57°Giannotti), Rossini, Vivacqua  ALL: Modesto

Ammoniti: Blaze (Ren),  Awua (Ren), Canotto (Juv), Mastalli (Ren), Savelloni (Ren), Germinio (Ren)

Related Articles

Leave a Comment